Ricetta per fave e riso erbaceo con l'agnello | Una cucina a Roma

    dishes: Mentre i mercati romani tirano con intensi fave verdi, le mani possono essere visti frenetica con la routine di sbucciarle di consumare con pecorino romano. li Tentativo con riso erbaceo e costolette di agnello nuova stagione

    acclaimed food author

    Come sbucciare caldarroste, premiando crostacei aperte, o semplicemente scattare aperto un pistacchio salato con l'unghia del pollice, a Roma in questo periodo dell'anno peeling fave diventa parte di una routine di una cruciale come il gusto. Cruciale è anche il taglio, o meglio hewing, del formaggio con un po 'vanga come eseguire, suggerimento di un coltello, oppure i rebbi di una forcella, tutti che producono pezzi scoscesi che sembrano gusto totalmente diversi per un pezzo a bordo liscio. Il fagiolo pelati e un pezzo di formaggio vengono poi consumati insieme.

    Inizialmente ho visto questo routine regolare 12 anni fa, a destra dopo aver ottenuto qui a Roma. E 'rimasto in una trattoria chiamato Agustarello, uno spazio aggiuntivo di una posizione che ha misurato fino ai miei concetti folklorish su come una trattoria romana dovrebbe essere: plain tuttavia invitante, partner in the kitchen area making the , potente altra metà sul davanti, i loro figli arrivare qui di ritorno da scuola stroppy e alla ricerca per la pasta, pane in un cestino. Un gruppo di ragazzi in un tavolo vicino a me hanno portato un piatto di fave nei loro baccelli e una cava parzialmente scavato di formaggio bianco scoscesa. Hanno cominciato hewing e podding, le braccia che attraversano in modo simile come loro discussione, poi consumare i fagioli con formaggio, ciascuno nel proprio metodo distintivo: il 2 insieme, fagioli inizialmente poi formaggio, formaggio inizialmente poi (doppia pelati) fagiolo.

    Speravo può essere proposto la stessa cosa, tuttavia non era, non da ultimo a causa del fatto che stavo completando il mio pasto. Ho cercato di trovare una descrizione di un menu, tuttavia non ha ancora scoprire uno, e lasciato prima ho veramente comprendevo. Nel tempo però, Ho scoperto questo è una routine di primavera romana, scavare pollici nel baccello di velluto poi decomprimere al fine di consumare il nuovissimo stagione fave con formaggio Romes preferito black-cera racchiusi, pecore il latte pecorino romano. Il mix di intensi fagiolini: piccolo, tenero, dolce e degustazione come clorofilla pura e cera burrosa, in contrasto con il tagliente, formaggio vellutata è una vittoria.

    Non è una routine limitato a trattorie. Quando l'aria è piena di primavera e il mercato con una fantastica pile di fave, economico e gioiosa come patatine, se lo fanno tutti in una trattoria o in casa, in un parco o un campo. Preferito e pecorino è un mix gradisce per la colazione di Pasqua con il pane arricchito e un salame costellato di eccellenti pepite di grassi chiamati coralline, for the picnic on , tuttavia il primo di maggio, quando un sacco di testa nella campagna per il pecorino e una sudorazione pic-nic sotto il sole di mezzogiorno. Si tratta di una routine di carico di significato per i romani che pensano fave precursori della primavera una misura che ci ricorda che in realtà non è semplicemente esattamente ciò che si consuma, tuttavia come.

    Allo stesso modo è una pratica che fa un viaggio volentieri a Dorset dove i miei mamme e papà vivono, per esempio, dove fave regionali sono una ricompensa con sharp, cheddar regionale.

    Con l'avanzare stagione, fave, come gli individui, età, loro ispessimento della pelle, lo zucchero basandosi su amido modo che tiddlywinks teneri finiscono per essere pulsanti spessi che richiedono doppio peeling, il loro pelo non trasparente popping off. Nel frattempo, però, si può consumare l'intero chicco.

    A Roma, fave diventano parte di un altro pasto romano molto amato chiamato vignarola, una molla vegetariani spezzatino di carciofi, piselli, fagioli, lettuce and onion braised in great deals of . Essi sono altresì umido con prosciutto, trasformato in un insalata con finocchio molto finemente affettata, or tossed with and overdid toast spread heavily with ricotta.

    Il concetto per diretta piatto origine da Jessica Seaton s meraviglioso libro nuovo di zecca Raccogliere, cucinare, Festa . E 'stata la pagina del libro si aprì su: riso ricco di erbe e fave, e la risposta alla preoccupazione che cosa dobbiamo consumare stasera? Si potrebbe utilizzare tutti i tipi di erbe qui. Ho utilizzato il prezzemolo e il basilico a causa del fatto che era esattamente quello che avevo, tuttavia testa fuori e acquistato un po 'di aneto per un tocco di anice aromatico, che non è davvero il gusto a tutti, tuttavia è un po 'di più se si tratta. Si potrebbe altresì utilizzare una manciata di foglie di finocchio. Qualunque cosa si utilizzano le erbe, utilizzare un sacco e li affettare con cura sono componenti non macchie e comprendono loro, mentre il riso è caldo, in modo che distribuiscono il loro fragrante fragranza. Credo che il burro sia necessario. Come l'olio di oliva, IT abiti e porta tutto ciò insieme, tuttavia arrotonda allo stesso modo e ammorbidisce i bordi li burri su se vi piace. Si potrebbe semplicemente utilizzare l'olio d'oliva. Jessica raccomanda pesce come accompagnamento. Io sto raccomandando agnello. A Roma, agnello è tipicamente offerto più giovane (le costolette sono di dimensioni più ridotte e sbattuto fuori) e preparati rapidamente, alla scottaditto, che indica preparato nella progettazione che brucia le dita che significa come migliore di consumare loro, di routine essere cruciale come il gusto.

    Riso con fave, le erbe e le costolette di agnello

    Se non si consumano agnello, cambiare con pezzi di formaggio salato o mescolare alcuni ceci preparati attraverso il riso.

    Servi 4
    1.2 kg fave nei loro baccelli, o 400g quelli surgelati, scongelati
    Un po sacco di flat-foglia di prezzemolo
    Un po sacco di basilico
    Un po sacco di aneto
    450g grana lunga riso bianco
    5 cipolle primaverili, attenzione a fette
    45burro g
    4 tablespoon additional
    Sale e pepe nero
    2 limoni
    4 grande, o 8 piccole costolette di agnello

    1 Pod le fave. assaggiare uno: in questo periodo dell'anno devono fare del male abbastanza per consumare senza doppio peeling sua la vostra opzione. Se si sceglie di, coprire i fagioli con acqua bollente per un minuto, drenare, poi rivitalizzare in acqua fredda, a quel punto le bucce non trasparenti devono pop off se si spremere. Se non si fa doppio peeling, Lessare i fagioli in acqua salata per 3 minuti o fino a gara, scolare e tenere in caldo.

    2 Tirare le foglie dai gambi di erbe. Tagliate con cura le foglie.

    3 Lavare il riso due volte, quindi preparare in un sacco di ebollizione, pozzo d'acqua salata-up fino ad offerta tuttavia al dente. Lasciare e tubi di scarico di vapore secco in un colino per 5 minuti.

    4 In una grande padella, a fuoco medio-basso, soffriggere i cipollotti fino morbido. Preparare le costolette di agnello in una padella piastra o sotto il grill, il metodo che preferite.

    5 Aggiungere il riso, fave, sale, Pepe, una cattura di succo di limone e le erbe per i cipollotti, poi mescolare fino a quando tutto ciò che è ben integrato e splendente. Accendere per un piatto di portata caldo.

    6 Una volta preparato, impilare l'agnello in cima al riso oltre a spicchi di limone.

    Rachel Roddy is an acclaimed based in Rome and the of cinque quarti: Ricette e Note da una cucina a Roma (Saltyard;-Hrib- @racheleats

    Leggi di più: https://www.theguardian.com/lifeandstyle/2017/apr/11/roman-broad-beans-fava-herby-rice-lamb-chops-recipe-rachel-roddy